Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

  19/12/2017
Grande partecipazione al Campionato italiano di coniglicoltura

È Daniele Barrale, proprietario di un coniglio di razza Pezzata Tricolore, il vincitore del titolo di Campione italiano 2017 al Campionato italiano di coniglicoltura del Registro anagrafico, che si è tenuto sabato e domenica scorsi, 16 e 17 dicembre, presso i padiglioni della Fiera di Reggio, rassegna giunta alla sua terza edizione. La manifestazione è stata organizzata da Araer (Associazione regionale allevatori dell’Emilia Romagna) con il patrocinio di Anci (Associazione nazionale coniglicoltori italiani) e ha visto la partecipazione di oltre 700 esemplari appartenenti a 39 delle 43 razze iscritte al Registro anagrafico. Le valutazioni dei soggetti in gara si è svolta alla presenza degli esperti Anci che hanno espresso i loro giudizi sulla base dei 7 parametri previsti: 4 di essi, e cioè il tipo e la forma del corpo; il peso, la pelliccia e la presentazione riguardano tutte le razze, mentre gli altri tre parametri variano a seconda delle razze e possono riguardare la testa e la pelliccia, il sovracolore e la lucentezza, il sottocolore e la conformazione della testa, le orecchie ed il disegno e il colore. Anche da questo punto di vista il Registro anagrafico rappresenta uno strumento indispensabile per la conservazione e la salvaguardia delle razze, perché il suo obiettivo è il miglioramento ed il consolidamento delle caratteristiche morfologiche e la loro variabilità genetica per contenerne la consanguineità promuovendone al contempo la valorizzazione economica. Un obiettivo impegnativo, rispetto al quale Araer ha dimostrato e dimostra grande sensibilità ed attenzione sostenendo iniziative come il Campionato nazionale di coniglicoltura che ancora una volta è stata la calamita per gli allevatori, gli appassionati e gli esperti del settore intervenuti numerosi alla manifestazione. Prova ne è che per la prima volta la rassegna ha visto la partecipazione di due allevatori giunti con i loro conigli dalla Basilicata. “Gli oltre 100 allevamenti che hanno partecipato all’edizione di quest’anno – ha dichiarato il presidente Araer, Maurizio Garlappi, intervenuto anche alla premiazione dei vincitori – rappresentano la migliore testimonianza di questo comparto ed a loro va il nostro ringraziamento non solo per la numerosa partecipazione, ma anche per l’impegno profuso nell’organizzazione e nell’allestimento della Mostra, che è diventata un punto di riferimento nel panorama nazionale per tutti gli allevatori di conigli italiani, per gli esperti e per gli operatori del comparto che nei padiglioni della Fiera di Reggio hanno potuto approfittare di un importante momento di confronto”. I maggiori riconoscimenti sono andati anche all’allevamento Ariosto  di Bruno Zannoni per la categoria Campioni colorazione Adulti 2017, mentre il titolo di Campione collezioni 2017 è andato a tre allevatori di altrettante diverse razze. Si tratta di Marco Romani per la razza Gigante; Luca Mancini per la Fulva di Borgogna e Stefano Venegoni per un esemplare di razza Ermellino. Calato il sipario su questa edizione, l’appuntamento è già stato fissato a dicembre 2018 (nella foto: Daniele Barrale, al centro, mentre riceve il premio di Campione italiano 2017; alla sua destra il presidente Araer, Maurizio Garlappi, a fianco il direttore Araer, Claudio Bovo. Per informazioni: Ufficio Stampa, tel. +39 3351253964 ).


 

Meteo



l'Allevatore - ultimo numero

Qualità Piemontese
" Qualità Piemontese
Siamo i custodi del Creato..."
...leggi