Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia

18/07/2019
Benessere animale e biosicurezza

L’Associazione Italiana Allevatori-A.I.A. ha organizzato due intense giornate di formazione, mercoledì 17 e giovedì 18 luglio 2019 presso l’azienda Maccarese S.p.A. a Fiumicino (Roma) a conclusione del progetto formativo – iniziato a dicembre dello scorso anno – su “Il Veterinario aziendale: le innovazioni dei sistemi di valutazione del benessere e della biosicurezza nell’allevamento ai sensi del Dm 7 dicembre 2017 ". Il Corso, fortemente voluto da A.I.A., ha coinvolto una trentina di partecipanti, provenienti da diverse regioni italiane, cui sono stati assegnati 16 crediti ECM (che, si ricorda, sono gli strumenti formativi con i quali i professionisti in campo sanitario mantengono aggiornate le proprie competenze professionali per meglio rispondere alle esigenze degli utenti). La giornata di apertura è stata caratterizzata da una esercitazione in allevamento per la valutazione del benessere degli animali, supportata da personale qualificato dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale-IZS Lazio-Toscana. I tecnici hanno altresì illustrato i sistemi Classyfarm  per la valutazione del Benessere Animale e della Biosicurezza in Allevamento, con elaborazione di check list  per le bovine da latte in stabulazione libera. Presso la sede dell’azienda Maccarese S.p.A., al Castello di San Giorgio, la seconda giornata si è conclusa con un interessante Convegno sul tema “Il benessere degli animali di interesse zootecnico e le politiche per la qualità della trasformazione e della grande distribuzione “, moderato dal direttore generale di A.I.A. Roberto Maddé, ed a cui sono intervenuti Claudio Destro, vicepresidente dell’Associazione Italiana Allevatori e ad  dell’azienda zootecnica Maccarese, e Francesco Bongiovanni, della Direzione Generale Sviluppo Rurale del Mipaaft, che si è soffermato sull’importanza del benessere animale anche in ambito Pac e Psr. Ugo Santucci, della Direzione generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari-Tutela del benessere animale, Igiene zootecnica e Igiene urbana veterinaria del Ministero della Salute, da parte sua ha illustrato il ruolo del veterinario aziendale nel contesto del progetto Classyfarm ; infine Mauro Loy, esperto di sviluppo commerciale nella Gdo, ha presentato alcune delle più recenti tendenze nel marketing  di settore. “Con le attività di queste due giornate – afferma il direttore generale A.I.A. Roberto Maddé – chiudiamo un cerchio per quanto riguarda le azioni di formazione continua in agricoltura, avvalendoci di collaborazioni tecniche e professionali di altissimo livello nel campo della veterinaria e zootecnico. L’attività dell’Associazione Italiana Allevatori in materia di formazione, sia degli operatori che degli allevatori sul tema del benessere animale e della biosicurezza, non si ferma però qui: avremo altre occasioni di divulgazione e confronto su problematiche che riteniamo fondamentali anche per il prossimo futuro”. “Tutte le attività della filiera – dichiara Claudio Destro – hanno bisogno di essere evidenziate con la maggior incisività e trasparenza possibile: ce lo chiedono i consumatori e le Istituzioni. I plus  della filiera dell’allevamento italiano, dalla stalla alla tavola, rappresentano il valore aggiunto che è alla base della distintività ed unicità della zootecnia italiana, che pone l’etica e la qualità ai primi posti della propria scala di valori. Benessere degli animali, tracciabilità dei prodotti e tutela del reddito aziendale degli allevatori sono punti cardine dai quali non si può prescindere per affermare il valore particolare dell’allevamento ‘made in Italy ‘ “.


 


Inno4Grass

Inno4Grass

Farmers 3.0


Farmers

AIA partecipa al consorzio EIT

eitfood
Adempimenti ai sensi della legge n. 124/2017
Finanziamenti

Petizione stop cibo anonimo

StopCiboAnonimo