Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

  13/04/2018
“Sala stampa”: zootecnia, agricoltura e cibo su quotidiani, periodici, web ed agenzie – a cura di Camillo Mammarella

Nel nostro Paese prende sempre più piede l’abitudine di farsi portare il cibo a casa: è “boom” della ristorazione digitale – Questi sono i giorni (fino a mercoledì 18 aprile) di una delle principali manifestazioni dell’agroalimentare italiano, il “Vinitaly “ di Verona, ed in proposito c’è da dire che proprio il mondo dei vini è stato tra i precursori della moda degli acquisti di beni alimentari online . Sempre in tema di vendite di cibo sul web , su alcuni quotidiani oggi, venerdì 13 aprile 2018 (in particolare su “La Stampa “, direttore responsabile Maurizio Molinari, a pagina 15), si riportano i dati di un’analisi Coldiretti/Censis sulla “ristorazione digitale” nel 2017. Sarebbero oltre 4,1 milioni gli italiani – scrive il quotidiano torinese – che ordinano regolarmente cibo a domicilio online , tramite un sito web  o una app . Sono 11 milioni, invece – prosegue “La Stampa “ – coloro che telefonano per ordinare da mangiare a casa chiamando il ristorante o la pizzeria. La copertura di app online  che offrono questo servizio – si legge ancora nella breve notizia – è garantita di più nelle grandi città. L’analisi dell’Organizzazione agricola e dell’istituto di ricerche statistiche rivela anche che meno serviti sono invece i centri poco abitati e le periferie. “Sui costi è in atto una competizione tra i diversi ‘player ‘ con offerte gratuite di trasporto, promozioni e ribassi”, si legge nel rapporto Coldiretti/Censis. “Questa guerra commerciale – conclude il pezzo – rischia di ripercuotersi sull’intera filiera, dalla gestione del personale ai conti dei ristoratori fino ai loro fornitori”.

La minaccia dei dazi cinesi sulla produzione statunitense di leguminose ed il taglio sulle stime dei raccolti argentini hanno un’influenza anche sulle contrattazioni in Italia – Sul quotidiano economico-finanziario ”Il Sole-24 Ore “ di oggi, venerdì 13 aprile 2018, a pagina 18, la nota di commento ai “Mercati in Italia” è a cura di Alessio Romeo e titola “Ancora aumenti per mais e soia “. La rilevazione riguarda la seduta di ieri alla Borsa merci di Bologna, dove i nuovi rialzi di mais e soia si associano a mercati che – informa Romeo - , oltre alla minaccia dei dazi cinesi sulla soia Usa, scontano anche il taglio sulle stime dei raccolti argentini. Le quotazioni del mais – prosegue la nota – hanno guadagnato fino a 4 euro per tonnellata nel caso del prodotto Ue ad uso zootecnico, salito a un massimo di 191 euro per tonnellata, con rialzi più contenuti per il granturco nazionale. Positivo – si legge ancora – anche il comparto dei semi oleosi, dove sia la soia nazionale che il prodotto estero Ogm hanno guadagnato altri 5 euro in valori assoluti, con i semi esteri tostati che hanno chiuso oltre i 400 euro per tonnellata di media. Il commento si chiude con le rilevazioni degli andamenti del grano tenero nazionale, degli altri frumenti, del riso e dei risoni.

L’Umbria agricola e zootecnica di nuovo protagonista nel prossimo fine settimana con un’altra storica manifestazione nel ternano – Dopo l’esperienza perugina dello scorso fine settimana a Bastia Umbra, di nuovo l’Umbria agricola e zootecnica sarà protagonista da venerdì 20 a domenica 22 aprile 2018 a Montecastrilli, in provincia di Terni, con la cinquantaduesima edizione di “Agricollina ”. Ne parla la versione web  del quotidiano “Il Messaggero “ (“Il Messaggero.it “) che già da ieri ha messo online  un pezzo titolato “Montecastrilli, torna Agricollina, alla grande kermesse presenti oltre 230 espositori “. Saranno, quindi – informa “Il Messaggero “ – 230 gli espositori e le aziende ad “Agricollina “, non solo dell’Umbria: alla manifestazione parteciperanno le migliori realtà zootecniche ed agrarie del territorio regionale, promuovendo i prodotti “a km 0 “ e le pregiate carni chianine, grazie al supporto – tra gli altri Enti – di Regione, Provincia di Terni, Organizzazioni professionali agricole e dell’artigianato, Associazione Regionale Allevatori. Molte le iniziative in programma, anticipate nel pezzo, ed anche alcune dichiarazioni di presentazione del sindaco di Montecastrilli Fabio Angelucci: “Il 22 ci saranno in videoconferenza da tutto il mondo i rappresentanti più importanti della zootecnia che sigleranno un rilevante accordo per cogliere insieme le opportunità che offre” (si tratta dell’atto costitutivo dell’Associazione Amar-Wfara, associazione mondiale di amicizia delle aree rurali). In chiusura, Stefano Pignani (direttore Ara Umbria), dichiara: “Daremo anche un riconoscimento alle migliori aziende di Chianina a livello regionale”.


 

Meteo



l'Allevatore - ultimo numero

Qualità Piemontese
" Qualità Piemontese
Siamo i custodi del Creato..."
...leggi