Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia

  25/06/2020
“Sala stampa”: zootecnia, agricoltura e cibo su quotidiani, periodici, web ed agenzie – a cura di Camillo Mammarella

Allevatori, mondo della cooperazione e trasformatori hanno votato in maniera compatta le proposte scaturite dall’assise dell’organismo di tutela del “Re dei formaggi” – Sul quotidiano lombardo “Gazzetta di Mantova “ di oggi, giovedì 25 giugno 2020, a pagina 15, prime valutazioni sugli esiti dell’Assemblea dei soci del Consorzio di tutela del formaggio Parmigiano Reggiano, tenutasi nella mattinata di mercoledì 24 giugno. Il titolo del pezzo è “Coldiretti: bene il voto compatto in assemblea “, e dà la parola a Paolo Carra, presidente dei coltivatori diretti mantovani. Carra così commenta i risultati dell’assemblea del Consorzio guidato da Nicola Bertinelli: “Il sistema allevatoriale, il mondo della cooperazione e della trasformazione ha votato in maniera compatta, seppure alla vigilia vi fossero posizioni non completamente univoche. Tuttavia, nonostante non vi sia la matematica certezza di riuscire a invertire rapidamente la rotta dei prezzi, è innegabile che in fase assembleare tutti i soci abbiano mostrato l’esigenza di intervenire. Ci auguriamo che le azioni pianificate, dal ritiro di 320mila forme alle politiche di marketing , vadano nella direzione giusta. Il 2020 sarà un anno cruciale anche per l’export , rallentato per la prima volta dopo molti anni, a causa del Covid-19”.

I cinghiali nel territorio umbro sono ora veramente troppi, i coltivatori chiedono presto misure efficaci; non va meglio sul litorale romano e nel catanzarese – Le cronache che parlano della invadenza di ungulati selvatici nei campi, in particolare cinghiali, non si fermano e provengono ormai da tutti i territori della Penisola. Particolarmente grave il problema in Umbria, e ciò sta spingendo allevatori ed agricoltori a minacciare lo stato d’agitazione, se non verranno prese presto misure efficaci di contenimento della fauna selvatica, come riporta il quotidiano “La Nazione “ (edizione Umbria) di ieri, mercoledì 24 giugno 2020, a pagina 9, con un articolo da Perugia titolato “Stop alle scorribande dei cinghiali. Coldiretti in stato d’agitazione “. Nel pezzo, alcune dichiarazioni di Albano Agabiti, presidente regionale Coldiretti Umbria: “Le scorribande dei cinghiali anche in gruppi di decine di esemplari non conoscono tregua, anzi si stanno sempre più moltiplicando: in questi giorni su grano, girasole, orzo, mais, con campi distrutti e mesi di lavoro persi”. Non è escluso, quindi, avverte l’organizzazione agricola, che si torni a manifestare in piazza, come circa un anno fa. Oltre all’Umbria, altre segnalazioni dal litorale romano, in particolare dalla zona di Maccarese, come riporta il quotidiano locale “la Provincia “ a pagina 8 di ieri, mercoledì 24 giugno 2020, in un pezzo dal titolo “Cinghiali a Maccarese, Coldiretti: ‘A rischio viabilità e coltivazioni’ “. Il presidente dei coltivatori diretti di Roma, Niccolò Sacchetti, mette in guardia anche sull’urgenza di salvaguardare la sicurezza dei cittadini, delle colture e degli allevamenti, attività assai diffuse nella zona di Fiumicino. Infine, una segnalazione anche dalla Calabria, sulla testata “Gazzetta del Sud “ (edizione di Catanzaro), a pagina 24 di ieri, mercoledì 24 giugno 2020 (pezzo a sigla sa.am. ): l’allarme per i danni alle coltivazioni viene dal comune di Montepaone.

A Tollo, in provincia di Chieti, l’amministrazione comunale fa recuperare gratuitamente gli scarti di lavorazioni agricole – Un piccolo ma virtuoso esempio di economia circolare e recupero ambientale viene segnalato da un comune agricolo abruzzese, Tollo, in provincia di Chieti, noto per l’enologia e l’olivicoltura ma che ha messo in piedi una raccolta di rifiuti agricoli a titolo completamente gratuito per i cittadini. Ne parla oggi, giovedì 25 giugno 2020, a pagina 21 (a sigla a.s. ) il quotidiano regionale “il Centro “ (edizione Chieti). L’iniziativa nasce dalla collaborazione del Comune di Tollo con la ditta EcoLan, per organizzare gratuitamente la raccolta delle plastiche da serre, di quelle per la semina, dei sacchetti di concimi e dei tubi da irrigazione. Si tratta di materiale di largo consumo nelle campagne, ma che purtroppo, se non smaltiti correttamente, finiscono abbandonati nei campi e sui cigli delle strade con pregiudizio per la salute delle coltivazioni, degli animali al pascolo e per il decoro dell’ambiente agricolo. Soddisfazione del primo cittadino del comune abruzzese, Angelo Radica: “Ringraziamo la Cantina cooperativa coltivatori diretti, nell’annunciare la giornata odierna dedicata alla periodica raccolta del materiale molto usato in paese, essendo prevalente qui l’attività agricola”.


 


Progetto LEO

ProgettoLEO

Inno4Grass

Inno4Grass
Adempimenti ai sensi della legge n. 124/2017
Finanziamenti

Farm to Fork: iscrizioni aperte

FarmtoFork

Adempimenti ai sensi della legge n. 124/2017
Finanziamenti

"Agra Press" intervista il Presidente A.I.A.

"Agra Press" intervista il Presidente A.I.A.