Iscriviti al sito ! Da oggi potrai ricevere le Newsletter tecniche di A.I.A.
Vai all'iscrizione
Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

Agenda eventi



  15/04/2012

Luogo: Edolo (Bs)

Le eccellenze del settore caprino bresciano in vetrina
“Una vetrina importante su un comparto che rappresenta oggi una realtà molto dinamica, capace di dare un nuovo ruolo e nuovi sbocchi all'attività zootecnica in montagna”. Questo, nelle parole del presidente dell'Associazione Allevatori di Brescia, Germano Pè, il profilo della mostra dedicata al settore caprino che domenica 15 aprile terrà banco ad Edolo nell’ambito delle Giornate Zootecniche 2012. La manifestazione, in programma al Centro Zootecnico di Edolo a partire dalle 9, è organizzata dall’Apa in collaborazione con la Comunità Montana di Valle Camonica, il Comune di Edolo e l'Assessorato all'Agricoltura della Provincia. Il programma prevede, in mattinata, le valutazioni dei capi ed alle 14.30 il concorso dedicato alle razze Bionda dell'Adamello, Saanen e Camosciata delle Alpi. Non mancherà l’ormai classica competizione dedicata ai sempre più richiesti formaggi di capra di produzione bresciana: alle 16 la conclusione dell’evento con le premiazioni dei migliori capi e delle migliori produzioni casearie. “Fino a non molti anni fa l'allevamento caprino era caratterizzato da un modello d'allevamento estensivo, spesso confinato nelle aree montane più difficili con gli animali lasciati al pascolo per la maggior parte dell'anno, la produzione vendibile era data esclusivamente dalla carne e dai capretti destinati al consumo pasquale – spiega Pè -. Negli ultimi anni un gruppo di appassionati allevatori di capre di razza Bionda dell'Adamello ha messo in atto il recupero di questa razza molto diffusa in passato e poi quasi scomparsa, recuperandone lo standard di razza e valorizzandone la produzione lattea con il 'fatulì ', tradizionale formaggio caratterizzato da una particolare tecnica di affumicatura, legato indissolubilmente alla capra di razza Bionda dell'Adamello, tant'è che viene prodotto esclusivamente con latte di questa razza autoctona della Valle Camonica”. Sono molti inoltre i nuovi allevatori che, dapprima in area montana ma poi anche in pianura, hanno introdotto nuove razze caprine da latte quali la Saanen e la Camosciata delle Alpi, caratterizzate da potenzialità produttive molto elevate, adottando modelli di allevamento stanziali e moderne pratiche allevatoriali quali la destagionalizzazione dei parti necessaria per garantire la produzione di latte in tutto l'arco dell'anno (Ufficio stampa Apa Brescia - Andrizzi.Info; claudio@andrizzi.info).