Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

Agenda eventi



  18/03/2016 - 19/03/2016

Luogo: Arzachena-Siamanna (Sardegna)

Charolaise e Limousine a scuola di bellezza
L’Anacli (Associazione Nazionale Allevatori bovini di Razza Charolaise e Limousine), informa un comunicato stampa dell’Associazione Interprovinciale allevatori di Sassari e Olbia-Tempio (Aipa), nella persona del suo delegato Vanni Tamponi, in collaborazione con l’Aras e le Associazioni provinciali allevatori della Sardegna, ha organizzato due meeting – uno ad Arzachena ed uno a Siamanna - sulla preparazione degli animali alle mostre, ciò anche in vista del prossimo appuntamento che si terrà ad Ozieri il 9 e 10 aprile 2016. I meeting  - prosegue la nota - sono aperti non solo ai numerosi allevatori di Limousine e Charolaise della Sardegna, ma a chiunque desideri parteciparvi. Il primo incontro, coordinato dall’Aipa Sassari–Olbia Tempio, si terrà ad Arzachena il prossimo 18 marzo nella Tenuta Pirastru e prevede un nutrito programma: mentre la mattina si affronteranno temi quali la profilassi delle malattie infettive e parassitarie, l’alimentazione degli animali da concorso nonché la scelta degli animali da far partecipare alle mostre, nel pomeriggio si faranno delle lezioni sul dressage  e sulla conduzione degli animali sul ring nella tenuta Pirastru di Michele Filigheddu per le Charolaise, nell’azienda dei fratelli Cudoni per le Limousine. La mattina a partire dalle 9.30, aprirà i lavori il dottor Emanuele Villa, direttore Anacli; seguiranno gli interventi dei professori Marco Pittau e Giovanni Garippa della Facoltà di Medicina Veterinaria di Sassari, del dottor Marco Acciaro di Agris e di Silvio PistisSandro Multineddu e Salvatore Monti in qualità di esperto di razza. Le lezioni di dressage  saranno invece a cura del dottor Salvatore Fresi. “La scelta e la preparazione degli animali da far partecipare alle mostre - commenta Aldo Manunta, neo-direttore dell’Aipa di Sassari Olbia Tempio - è di fondamentale importanza. Per gli allevatori infatti una fiera come quella di Ozieri è una vetrina importantissima per far conoscere i propri animali. Per questo diventa necessario avere adeguate conoscenze sulla scelta degli animali da presentare alle mostre nonché le cure da prestare per poter arrivare all’appuntamento al top  della forma”. Il meeting  - conclude il comunicato stampa - nella stessa forma e nei medesimi contenuti verrà replicato il giorno successivo a Siamanna per gli allevatori del sud della Sardegna.