Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

Agenda eventi



  10/10/2016

Luogo: Bellino (Cn)

Ruralità alpina in Alta Val Varaita
E’ una delle più antiche manifestazioni della ruralità alpina, la Fiero dei Des  che – si legge in un comunicato stampa dell’Ara Piemonte - ha ripreso vitalità negli ultimi anni grazie alla voglia di futuro dell’associazione Pastur de Blins , sostenuta dall’Associazione regionale allevatori (Arap). Siamo a Bellino (Cuneo), il paese delle dieci frazioni dispiegate dai 1.500 ai 2 mila metri, nel ramo estremo sulla destra orografica dell’Alta Val Varaita. Quest’anno – prosegue la nota - la “Fiero ” cade lunedì 10 ottobre. Mandrie e greggi troveranno sistemazione fin dal primo mattino nell’ampia distesa di pascolo del Melezé, nei pressi dell’omonimo Rifugio. Qui pulsa la giornata zootecnica che per gli allevatori valligiani rappresenta il momento di passaggio tra la stagione dell’alpeggio e il ritorno nelle stalle in vista del lungo inverno montano. Valutazioni, contrattazioni, affari, e una folkloristica lotteria che mette in palio un vitello di razza piemontese con campanella, si susseguiranno fino al tardo pomeriggio, nella consueta folla di operatori e turisti. A far da corona alla parata di animali agghindati a festa, decine di bancarelle ed espositori di attrezzature e macchine agricole. Grandi polentate, la musica occitana dei QuBa  (il duo Giuseppe Quattromini e Simonetta Baudino) e i canti del repertorio popolare accompagneranno il pomeriggio del Melezé, fino all’estrazione dei premi. Spiega Roberto Chialva, presidente dell’Arap: “La nostra presenza alla Fiero dei Des  dimostra l’attenzione del sistema allevatoriale alla zootecnia di montagna, un comparto che va sostenuto per il suo valore economico e per la funzione sociale di presidio delle terre alte”. Borgata Chiesa – conclude tra l’altro il comunicato stampa - è il fulcro del Comune di Bellino e si sviluppa in un gruppo di edifici raccolti intorno alla quattrocentesca parrocchiale di San Giacomo; in Borgata Celle si trova la parrocchiale settecentesca di Santo Spirito circondata da interessanti esempi di architettura alpina, arricchita da meridiane perfettamente restaurate e dalle affascinanti “Tetes coupées ”, teste antropomorfe scolpite nella pietra e utilizzate come elementi ornamentali dalle popolazioni celtiche. Al Mas de Brun  - infine - sorge un attivo Osservatorio astronomico, dove nel corso dell’anno gli astrofili dell’associazione Bisalta di Boves guidano gli appassionati all’osservazione delle costellazioni (nella foto, bovini di razza Piemontese ).