Iscriviti al sito ! Da oggi potrai ricevere le Newsletter tecniche di A.I.A.
Vai all'iscrizione
Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

Agenda eventi



  07/04/2017

Luogo: Asciano (Si)

Il futuro delle razze ovicaprine italiane: primo “Meeting” nel senese
Il mondo dell’allevamento ovicaprino italiano si dà appuntamento ad Asciano, in provincia di Siena, presso il Centro Genetico dell’Asso.Na.Pa. (Associazione Nazionale della Pastorizia) per venerdì 7 aprile 2017. Si tratta del primo di una serie di “Meeting ” organizzato per fare il punto sulla programmazione attuale e futura, nonché sulla riorganizzazione, di un comparto della zootecnia nazionale che può dare un contributo importante all’intera economia del Paese, sia in termini di presidio del territorio agro-silvo pastorale e sia dal punto di vista occupazionale e produttivo. All’incontro di Asciano, infatti, ne seguiranno a breve altri, in particolare in Basilicata, dove protagonista sarà la razza Merinizzata e, successivamente nel viterbese. Il programma dei “Meeting ” prevede – proprio nell’ottica di sviluppare le opportunità che si presenteranno in materia di gestione della biodiversità – una serie di incontri da realizzare nei territori del nostro Paese a più alta vocazione e concentrazione di allevamenti ovicaprini. Saranno momenti di formazione ed informazione, aperti ad allevatori e tecnici, concepiti anche per stimolare una maggiore partecipazione ed un dibattito il più ampio possibile tra gli addetti ai lavori. L’incontro su “Prospettive attuali e future per la selezione delle razze ovi-caprine italiane ” si terrà presso la struttura situata in Località Le Cortine, e sarà aperto dal presidente Asso.Na.Pa. Stefano Sanna. Il programma dei lavori (vedere locandina nel pdf sottostante) prevede per la mattinata un momento seminariale nel corso del quale verranno affrontati temi relativi alla genomica (in particolare per gli ovini più diffusi numericamente sul territorio nazionale, cioè quelli di razza Sarda), alla gestione sanitaria ed ai risultati finora ottenuti dal Centro Genetico Asso.Na.Pa. di Asciano e alla presentazione delle nuove attività previste dal Piano di Sviluppo Rurale Nazionale. L’incontro sarà moderato dal direttore generale di Aia, Roberto Maddé. Nel pomeriggio, è prevista una visita aperta ai partecipanti alla struttura del Centro Genetico. I lavori saranno conclusi dal presidente Aia Roberto Nocentini che in proposito, nel presentare l’incontro, ha così commentato: “Il comparto ovicaprino del nostro Paese ha ampi margini di crescita, ed ha bisogno di comunicare maggiormente anche al pubblico dei consumatori i valori positivi di cui è portatore. La varietà delle razze, i loro legami profondi con i territori cui sono ancorati, la tipicità delle produzioni che realizzano – alcune veri e propri ‘tesori’ dell’agroalimentare made in Italy  - devono renderci orgogliosi di esserne i rappresentanti. Con questi incontri, quindi, ci proponiamo anche di allargare i confini della base associativa e di aggregare gli allevatori attorno a progetti condivisi di rilancio e valorizzazione del settore”.


Locandina