Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

Agenda eventi



  15/02/2017

Luogo: Foggia (Fg)

“Plauto”, Progetto lane autoctone

L’Università degli Studi di Bari e l’Ara della Puglia organizzano, per il pomeriggio di mercoledì 15 febbraio 2017, presso la sede dell’Associazione Allevatori a Foggia, una giornata informativa per l’avvio del progetto “Plauto” sulla valorizzazione delle lane autoctone, che vede coinvolte, come partner , oltre allo stesso Ateneo barese, anche note aziende zootecniche del territorio regionale. Obiettivo generale del Progetto è sperimentare, promuovere e implementare competenze, procedure e modelli organizzativi innovativi finalizzati al recupero e alla valorizzazione commerciale delle lane ovine di Puglia, in un’ottica di diversificazione multifunzionale delle imprese agricole compatibile con gli attuali sistemi agricoli, sostenibile in termini economici ed ambientali e in grado di generare ricadute in termini di aggregazione orizzontale degli allevatori, integrazione verticale in micro-filiere, creazione di nuove opportunità di lavoro e promozione territoriale.

Obiettivi operativi

1) Promuovere la ricostruzione di micro-filiere di trasformazione tessile della lana ovina in chiave innovativa, con attenzione agli aspetti di
- sostenibilità ambientale; presidio e conservazione dei paesaggi (legame pascolamento/conservazione paesaggi pseudo-steppici di interesse naturalistico) e della biodiversità vegetale e animale (anche biodiversità domestica: razze ovine pugliesi autoctone a rischio di estinzione);
- legame storico, culturale e vocazionale con il territorio; recupero di antichi saperi (es. filatura manuale) e professionalità di rinnovato interesse (es. tosatori); tracciabilità di processo e di prodotto;
- micro-imprenditorialità (soprattutto giovanile e femminile), diversificazione delle attività produttive nelle imprese agricole (quale sostegno al reddito e incentivo al non abbandono), aggregazione orizzontale e integrazione verticale per il rafforzamento del sistema territoriale).
2) Sperimentare, su una più ampia dimensione inter-provinciale, il modello organizzativo di raccolta, pre-selezione e smistamento della lana adottato con successo a livello inter-comunale nel contesto di una precedente esperienza progettuale, quale premessa per la creazione di un centro di competenza regionale.
3) Acquisire elementi conoscitivi tecnici e applicativi relativi alle possibilità di valorizzazione commerciale della lana in ambiti normativi alternativi al settore tessile (bioedilizia, orto-floro-vivaismo).
Per altre informazioni contattare: Prof. Ferruccio Petazzi, tel. 0805443868 – ferruccio.petazzi@uniba.it; Dr Cristoforo Carrino, cell. 360739541 – carrinic@virgiio.it; Dr Nicola Dibenedetto, cell. 3687631699 – ndibenede@alice.it .



ProgrammaBrochure