Iscriviti al sito ! Da oggi potrai ricevere le Newsletter tecniche di A.I.A.
Vai all'iscrizione
Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

Agenda eventi



  10/11/2012 - 11/11/2012

Luogo: Cuneo (Cn)

Nuovo spaccio carni al Laboratorio Compral al Miac
Piaccio perché mi viene sempre bene la battuta”. La vignetta di Danilo Paparelli, noto caricaturista collaboratore di giornali e riviste ed autore di numerose pubblicazioni, ritrae uno chef nella preparazione della classica “battuta al coltello” piemontese, ed è l’immagine che accompagna l’invito a visitare il nuovo spaccio delle carni all’interno del Laboratorio Compral al Miac di Cuneo. Lo spaccio sarà aperto no-stop nei giorni sabato 10 e domenica 11 novembre, in occasione della 33esima Mostra bovina della Razza Piemontese e del concomitante salone “Sapori della carne-Il trionfo del Fassone”. “Il nostro è un punto vendita innovativo – spiega il presidente di Compral carni Roberto Chialva – dove il consumatore ed i gruppi di acquisto possono ordinare il fabbisogno settimanale, sapendo di avere a disposizione ottima carne piemontese e a filiera corta perché proveniente dagli allevamenti dei nostri soci, a un prezzo di giusta convenienza”. Il servizio self-service, insieme alla possibilità di effettuare “la comanda” via on-line, sono le caratteristiche vincenti dello spaccio che completa la struttura per il sezionamento e la porzionatura delle carni entrata in funzione nei mesi scorsi al polo agroalimentare di Cuneo. Un investimento complessivo di oltre 3 milioni di euro sostenuto dalla Regione ma pagato in gran parte dalla cooperativa Compral carni, che conta circa 250 soci allevatori. “Rispetto ad altre realtà – sottolinea il direttore dell’Apa Cuneo e di Compral Bartolomeo Bovetti – noi siamo in grado di assicurare al consumatore la carne di qualità di cui ha bisogno, nei vari tagli preferiti, senza nessun tipo di intermediazione. La nostra logica va oltre il pacco famiglia: da noi si compra quello che si vuole, senza sorprese di nessun tipo”.