Iscriviti al sito ! Da oggi potrai ricevere le Newsletter tecniche di A.I.A.
Vai all'iscrizione
Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

Agenda eventi



  09/11/2017

Luogo: San Basilio di Mottola (Ta)

“Il mondo dei consumatori e quello dell’allevamento sono inconciliabili?”
La discussione pubblica sul tema del benessere degli animali allevati per la produzione zootecnica resta un tema di grande attualità: se ne parla sempre più spesso nei dibattiti televisivi, sulla carta stampata quotidiana, periodica e di settore, frequentemente ormai anche sui social network . L’Associazione Italiana Allevatori (A.I.A.) conferma di non volersi sottrarre al confronto sui temi del benessere animale e della sostenibilità della zootecnia, ed anche per questo motivo ha organizzato, con l’Associazione Regionale Allevatori della Puglia ed il web magazine  del mondo dei ruminanti Ruminantia ®, un workshop  che si terrà nella mattinata di giovedì 9 novembre 2017 presso l’Hotel Cecere a San Basilio di Mottola, in provincia di Taranto. Titolo dell’incontro: “Il mondo dei consumatori e quello dell’allevamento sono inconciliabili? ”. A rispondere all’interrogativo saranno il direttore generale di A.I.A. Roberto Maddé, il direttore di Ruminantia ®, Alessandro Fantini, che illustrerà il progetto “La Stalla Etica”, il direttore del Dipartimento Qualità Agroalimentare (Dqa) Michele Blasi, che tratterà il tema “La valorizzazione della produzione del latte: sistemi e regole per la certificazione di qualità “, il presidente dell’Ara Puglia Pietro Laterza, con un intervento su ”La Puglia modello di una zootecnia ecosostenibile “ e dell’assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Leonardo Di Gioia che parlerà de “Il ruolo della Regione Puglia “. La scelta di questa parte del territorio della provincia tarantina per la realizzazione del workshop  è significativa in quanto anche grazie alla antica tradizione allevatoriale di queste zone si è avuto uno sviluppo particolarmente armonico ed integrato con l’ambiente dell’attività di allevamento bovino da latte. Gli allevatori tarantini hanno saputo, infatti, valorizzare al meglio le due razze da latte più produttive presenti nel nostro Paese, la Frisona e la Bruna italiana, dalle quali si realizzano prodotti lattiero-caseari unici nel loro genere.


Programma