Iscriviti al sito ! Da oggi potrai ricevere le Newsletter tecniche di A.I.A.
Vai all'iscrizione
Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

Agenda eventi



  03/05/2012

Luogo: Perugia

I rischi da sostanze chimiche nel triangolo animale-uomo-ambiente
Il workshop “I rischi da sostanze chimiche nel triangolo animale-uomo-ambiente” si prefigge di evidenziare le relazioni esistenti tra la presenza di sostanze chimiche inquinanti ambientali ed i rischi per la salute degli uomini e degli animali; uniti dall’ambiente di vita che hanno in comune, che genera un triangolo equilatero che li correla strettamente fra loro. Le sostanze chimiche presenti nell’ambiente, in conseguenza all'inquinamento di origine sia naturale sia antropico possono infatti accumularsi nei tessuti degli animali, rendendosi responsabili di patologie in genere di tipo cronico e/o di un calo delle produzioni, con ovvie ripercussioni economiche. Tuttavia, i contaminanti ambientali non rappresentano solo un problema sanitario per gli animali, ma possono diventare un fattore di rischio anche per l’uomo, cui giungono attraverso le derrate alimentari di origine animale nelle quali il rischio è inoltre aumentato a causa di trattamenti farmacologici effettuati a scopo profilattico o terapeutico nell’allevamento. L'impatto sull’ambiente degli inquinanti di natura chimica è esacerbato dal circolo vizioso generato dalla loro eliminazione con le deiezioni che saranno poi utilizzate come fertilizzante. Per l’uomo, pertanto, oltre ai rischi legati alle sostanze chimiche presenti nell’ambiente, si aggiungono quelli provenienti dai prodotti di origine animale. Ne consegue la necessità di adeguati controlli insieme ad un attento rispetto della normativa vigente da parte dei veterinari e degli organi preposti al fine di tutelare la salute pubblica, rispondendo inoltre alla richiesta dei consumatori di alimenti salubri e controllati. In questa giornata di studio saranno fornite informazioni circa i rischi, per gli animali e per il consumatore, di derrate alimentari di origine animale, derivanti dalla diffusione nell’ambiente di sostanze chimiche potenzialmente tossiche e dal loro possibile ingresso nella catena alimentare degli animali in allevamento. Verranno altresì forniti dati aggiornati sulla presenza dei contaminanti in Italia, e saranno illustrate le misure di vigilanza, prevenzione e repressione messe in atto dal comando Carabinieri per la tutela dell'ambiente. Si forniranno anche informazioni riguardo alle fonti di residui di farmaci veterinari ed ai conseguenti possibili rischi per l’uomo, e sarà puntualizzata la normativa vigente in materia di problematiche residuali. Infine, tornando ad uno dei vertici del triangolo di cui sopra, si concluderà parlando di ambiente, delineando le problematiche connesse alla presenza di residui di farmaci usati in allevamento nelle deiezioni ed illustrando i possibili correttivi proposti dalla legislazione vigente. Di seguito, il programma della giornata di giovedì 3 maggio 2012 presso l’aula magna della Facoltà di medicina veterinaria dell’Università degli studi di Perugia: ore 8.45–9.15, saluto delle autorità - prof. Francesco Bistoni (magnifico rettore dell'Università degli studi di Perugia); prof. Franco Moriconi (preside della Facoltà di medicina veterinaria) e d.ssa Maria Donata Giaimo (responsabile Prevenzione, sanità veterinaria e sicurezza alimentare della Regione Umbria); dr. Sandro Bianchini (presidente ordine dei Medici veterinari di Perugia); dr. Danilo Serva (presidente ordine dei Medici veterinari di Terni); dr. Stefano Pignani (direttore Ara Umbria); ore 9.15–9.45, presentazione della seconda edizione del Master di 2° livello Dairy production medicine - prof. Maurizio Monaci; presentazione del workshop “I rischi da sostanze chimiche nel triangolo animale–uomo-ambiente” - prof.ssa Giorgia della Rocca “Dall’ambiente agli animali” (moderatore: prof. Maurizio Monaci); ore 9.45-10.30: “Dati Arpa sulla presenza di contaminanti ambientali in Italia, con particolare riferimento all’Umbria”, dr. Giancarlo Marchetti (direttore tecnico Agenzia regionale per la protezione ambientale dell’Umbria); ore 10.30-11.15: “Gli interferenti endocrini: meccanismi di tossicità ed effetti sugli animali in produzione”, prof.ssa Giorgia della Rocca (facoltà di Medicina veterinaria di Perugia); ore 11.15-12: “Il Nucleo operativo ecologico dei Carabinieri per la vigilanza, la prevenzione e la repressione delle violazioni compiute in materia ambientale”, cap. Giuseppe Schienalunga (comandante Noe dell'arma dei Carabinieri di Perugia); ore 12.30: degustazione prodotti Italialleva; “Dagli animali all’uomo, e poi di nuovo all’ambiente”, moderatore: prof. Gabriele Fruganti; ore 15-16.30: “Gli interferenti endocrini dall'alimentazione animale agli alimenti per l'uomo: analisi del rischio”, dr. Alberto Mantovani (Istituto superiore di sanità – vice-chair Efsa Feedap Panel); ore 16.30-17.15: “Il problema dei residui dei farmaci usati in allevamento”, dr.ssa Alessandra Di Salvo (facoltà di Medicina veterinaria di Perugia); ore 17.15-18: “L'impatto ambientale derivante dall’impiego del farmaco veterinario negli animali da reddito: destino dei farmaci e loro effetti biologici”, prof.ssa Giorgia della Rocca (facoltà di Medicina veterinaria di Perugia); discussione e chiusura dei lavori.
La scheda di iscrizione va inviata entro il 23 aprile 2012 (Segreteria organizzativa Master Dpm - Sig.ra Rita Dorillo; fax 0755857764-tel. 0755857765; e-mail: info@dpmmaster.eu)