Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia

  04/08/2022
Un successo atteso da due anni

Dopo lo stop  imposto dalla pandemia che per due anni ne ha impedito lo svolgimento, dal 29 al 31 luglio scorsi sono tornate le Giornate Zootecniche della Moia a Verghereto, provincia di Forlì-Cesena, la rassegna organizzata come sempre dall’Associazione Regionale Allevatori dell’Emilia Romagna (Araer) che sul territorio rappresenta uno degli appuntamenti più attesi e partecipati della stagione estiva. Alla buona riuscita dell’iniziativa quest’anno hanno contribuito il Comune di Verghereto e in particolare la Banca di Credito Cooperativo di Sarsina. Anche quest’anno le aspettative non sono andate deluse: nel rispetto delle disposizioni antiCovid previste il numeroso pubblico che non ha voluto mancare alla manifestazione ha potuto assistere alle sfilate e alle premiazioni dei migliori capi di bestiame appartenenti alla razza Romagnola per quanto riguarda i bovini e alle razze Suffolk e Berrichonne relativamente agli ovini. “Siamo molto soddisfatti dell’ottima riuscita della manifestazione – afferma il presidente di Araer, Maurizio Garlappi – abbiamo potuto dare risalto ancora una volta a razze del territorio che meriterebbero una maggiore valorizzazione soprattutto per quanto riguarda i bovini di razza Romagnola e registrare una massiccia partecipazione di allevatori e tecnici del settore che ci ha confortato rispetto a un impegno che Araer manda avanti da diverso tempo con tenacia e convinzione per promuovere le qualità di una carne che non ha nulla da invidiare ad altre razze ben più blasonate”. Nel ring, davanti a un pubblico numeroso e attento, hanno sfilato circa 60 bovini di razza Romagnola e una decina di razza Limousine. Per quanto riguarda gli ovini erano presenti circa 70 capi di razza Appenninica, 15 di razza Suffolk e altrettanti di razza Berrichonne. A completare il quadro, la rassegna ha ospitato anche alcuni cavalli di Agricola Italiana TPR, altri di razza Bardigiana e alcuni asini di razza Romagnola. “Abbiamo voluto offrire uno spettacolo nello spettacolo – sottolinea il direttore Araer, Claudio Bovo – reso possibile anche dal contributo che ci ha fornito la Banca di Credito Cooperativo di Sarsina che ringraziamo anche e soprattutto per aver creduto nel valore di questa manifestazione. Per questo, durante le premiazioni, per Araer è stato un onore avere la presenza del presidente dell’Istituto di credito Mauro Fabretti, oltre al sindaco di Verghereto Enrico Salvi insieme ai rappresentanti delle istituzioni locali”. Al termine della kermesse  si è tenuta come sempre la cerimonia di premiazione che per i bovini di razza Romagnola ha incoronato Campionessa nella categoria femmine Junior Neve  della società agricola F.lli Roverelli di Bagno di Romagna; il titolo di Campionessa femmine Senior è andato a Banditella  di Mascheri Marino e C. di Verghereto mentre il titolo di Campione di mostra maschi Junior e Senior è andato rispettivamente a Olimpo  dell’azienda agricola Nuti Vittorio e Corrado di Bagno di Romagna e Frullo  di Rossi Gabriele e C. di Verghereto. Per gli ovini di razza Appenninica il primo classificato è stato l’allevamento Canestrini Edoardo di Verghereto; al secondo posto si è piazzato l’allevamento di Giovannetti Alex di Sarsina e al terzo posto la società agricola La Bigotta di Casteldeci. Per informazioni: Ufficio Stampa Araer, Anna Mossini - tel. +39 335/1253964; e-mail annamossini.bo@gmail.com (nella foto, alcuni degli splendidi esemplari di bovini di razza Romagnola che hanno partecipato alla rassegna ).


 


Progetto LEO

ProgettoLEO


Adempimenti ai sensi della legge n. 124/2017
Finanziamenti

"Agra Press" intervista il Presidente A.I.A.

"Agra Press" intervista il Presidente A.I.A.