Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia Logo Aia Logo Aia

La Storia



L'Associazione italiana allevatori (A.I.A.) è stata fondata a Roma il 20 agosto 1944 con l'obiettivo di far rinascere la zootecnia nazionale devastata dal secondo conflitto mondiale. E’ stata riconosciuta Ente morale con Decreto del Presidente della Repubblica n. 1051 del 27 ottobre 1950, ed  ha rapidamente accresciuto e ramificato capillarmente su tutto il  territorio italiano la struttura iniziale, supportando ogni settore dell'allevamento e sviluppando un’ampia gamma di attività di assistenza alle aziende che hanno contribuito a fare della zootecnia del nostro Paese una delle più avanzate a livello internazionale.

Il suo ruolo è descritto dall'Articolo 3 dello Statuto, che nella sua forma attuale recita:
L’associazione ha carattere tecnico economico. Essa si propone di attuare tutte le iniziative che possono utilmente contribuire ad un più rapido miglioramento del bestiame allevato e ad una più efficiente valorizzazione del bestiame stesso e dei prodotti da questo derivati.


Struttura

Ad oggi sono associate all'A.I.A. le Associazioni nazionali allevatori di specie o razza (Ana), le Associazioni regionali allevatori (Ara) e altre tra Associazioni provinciali ed interprovinciali allevatori (Aipa/Apa), oltre ad enti operanti nella filiera zootecnica con compiti che rientrano nelle finalità istituzionali dell'organizzazione.

Mission

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, attraverso specifiche leggi dello Stato, affida all’Associazione italiana allevatori il compito di perseguire gli obiettivi istituzionali indicati dallo Statuto A.I.A. all’ Art. 3. A.I.A. promuove attività tecniche, gestionali, economiche, scientifiche, fieristiche, culturali e divulgative:


Svolgimento dei controlli delle attitudini produttive o svolgimento dei controlli funzionali;

Tenuta dei Libri Genealogici e dei Registri Anagrafici;

Assistenza tecnica alle aziende zootecniche;

Gestione informatizzata dei dati del sistema allevatori;

Coordinamento della rete di laboratori nazionali;

Azioni mirate al benessere animale e sicurezza alimentare;

Valorizzazione del prodotto italiano al 100%.

A.I.A. si è accreditata nel tempo come interlocutore privilegiato del Ministero della Salute, del Ministero Affari Esteri, del Ministero dell'Ambiente, nonché dell'Agea, delle Regioni, di Organismi comunitari e internazionali.
A.I.A. collabora e partecipa a importanti progetti con le principali Università italiane, con il CNR, con Istituti sperimentali e Consorzi di ricerca. In particolare nel 1987, l'A.I.A. ha costituito con l'Università Cattolica di Piacenza l'Osservatorio sul Mercato dei prodotti lattiero-caseari, con sede a Cremona.
A.I.A. partecipa alle maggiori fiere e mostre di settore ed è impegnata in progetti e attività a carattere europeo e internazionale.