Lingua: Italiano English


Home page Aia Home page Aia
Logo Aia

  10/03/2020
Sala stampa: agricoltura e zootecnia su quotidiani, periodici, web ed agenzie - a cura di Camillo Mammarella

Coldiretti e Federconsumatori rassicurano sul fatto che non verrà a mancare l‘approvvigionamento di cibo in Italia durante il periodo di “protezione” – Un altro passo è stato fatto dal Governo italiano, che nella serata di ieri, lunedì 9 marzo 2020, ha comunicato la firma da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri di un nuovo Dpcm (che entra in vigore da oggi, martedì 10 marzo) con disposizioni atte a contenere la diffusione su tutto il territorio nazionale – l’intera Italia, in sostanza, diviene zona “protetta” – dell’epidemia influenzale da ‘Covid-19’. Al di là degli aspetti normativi del provvedimento governativo che ribadisce il concetto di evitare il più possibile, salvo necessità e urgenze motivate, di uscire dalle proprie abitazioni, è utile, per tutti i cittadini, ricordare l’importanza in questa fase di rispettare le raccomandazioni rivolte a fermare il diffondersi del Coronavirus , considerando anche che l’Oms inizia a considerare “reale” l’ipotesi del passaggio da epidemia a pandemia. Soprattutto appaiono immotivati (anzi, dannosi) gli assembramenti per reperire derrate alimentari ed altri generi di primo consumo, come segnalano Coldiretti e Federconsumatori dalle colonne del quotidiano “Il Secolo XIX “ di oggi, martedì 10 marzo 2020, a pagina 27, che titola “Il cibo non mancherà, no all’assalto ai market “. Nel pezzo, dichiarazioni del presidente dei coltivatori diretti alessandrini, Mauro Bianco, e di Bruno Pasero, della Federconsumatori di Alessandria. In particolare, nell’articolo a sigla V.F. , si segnala l’inutilità degli accaparramenti – che favorirebbero solo le speculazioni sui prezzi – e l’opportunità di fare la spesa, per quanto possibile, nei piccoli negozi più vicini alle proprie abitazioni.

Parte una campagna a sostegno delle esportazioni “Made in Italy” nel primario – Sempre tra le notizie connesse alle conseguenze della emergenza epidemia da Coronavirus , si segnala sul quotidiano “La Provincia di Sondrio “ , diretto da Diego Minonzio, un pezzo a pagina 9 di oggi, martedì 10 marzo 2020, titolato “Un piano salva export. Decolla una campagna “. Si parla degli esiti di un incontro tenutosi nei giorni scorsi alla Farnesina di preparazione di un Piano salva-export  alimentare che vale 44,6 miliardi di euro e rappresenta un elemento di traino per l’intero “Made in Italy “ in difficoltà sui mercati esteri. La notizia è stata rilanciata da Coldiretti, che ha anche segnalato le prime disdette per cibo e vini provenienti da tutta la Penisola, non solo da Lombardia e Veneto, tanto da far attivare al ministero degli Affari Esteri una casella di posta elettronica dove segnalare restrizioni e discriminazioni verso i prodotti italiani. “Si tratta di sviluppare l’azione di difesa del territorio, dell’economia e del lavoro Made in Italy  già iniziata grazie alla Coldiretti con #Mangiaitaliano  per far conoscere il valore della più grande ricchezza del Paese, quella enogastronomica”, ricorda tra l’altro l’Organizzazione Professionale Agricola.

A Fortunago, in provincia di Pavia, la tradizione diventa impresa grazie ad un giovane trasformatore di prodotti della suinicoltura – Nonostante la situazione generale, per fortuna c’è anche l’opportunità di segnalare una bella storia imprenditoriale, grazie ad un giovane produttore di salumi di Fortunago, in provincia di Pavia, riportata dal quotidiano lombardo “la Provincia Pavese “ di ieri, lunedì 9 marzo 2020, a pagina 33, in un articolo firmato da Mattia Tanzi e titolato “Salumi, la tradizione diventa impresa “. Il protagonista è il diciannovenne Francesco Muttoni che, spiega l’occhiello al pezzo, ha aperto a Fortunago un’azienda alimentare dedicata a produzioni oltrepadane a Denominazione d’origine protetta. Una di queste, si legge tra l’altro nell’articolo, è il tipico Salame di Varzi che aspira a diventare una Dop, tutelato con Disciplinare da un apposito Consorzio, cui il giovane Francesco rivela di voler presto aderire.


 


Progetto LEO

ProgettoLEO

Inno4Grass

Inno4Grass
Adempimenti ai sensi della legge n. 124/2017
Finanziamenti

Farm to Fork: iscrizioni aperte

FarmtoFork

Adempimenti ai sensi della legge n. 124/2017
Finanziamenti

"Agra Press" intervista il Presidente A.I.A.

"Agra Press" intervista il Presidente A.I.A.